I TERMOMETRI

Di BONGIOVANNI S. DOMENICO 2A CAT AS 2013-14
I.I.S. MUSSOMELI E CAMPOFRANCO

Un termometro è uno strumento di misura atto a misurare la temperatura, oppure le variazioni di temperatura. A seconda della proprietà usata i termometri sfruttano il principio zero della termodinamica, oppure altre proprietà macroscopiche che sfruttano relazioni con la temperatura.

clip_image002

Cenni storici

Il primo termometro fu realizzato da Galileo Galilei nel 1607, seguì quello costruito da Daniel Gabriel Fahrenheit nel 1709 ad alcool a cui seguì quello a mercurio nel 1714. Nel 1732 anche René-Antoine Ferchault de Réaumur inventò un termometro, oggi in disuso. Nel 1742 Anders Celsius propose l’introduzione della scala centigrada attualmente in uso.

I PRINCIPI FISICI DI FUNZIONAMENTO

I termometri basano il loro funzionamento fisico sull’uso di una qualche grandezza fisica che varia con la temperatura che tipicamente può essere:

1) La dilatazione termica di una sostanza liquida, gassosa o solida;

2)La resistenza elettrica di un materiale

3)Altre grandezze fisiche.

I TERMOMETRI PER USO MEDICO

Termometri a mercurio

Essi sono costituiti di un capillare di vetro che a un’ estremità è chiuso, mentre l’altra termica con bulbo anch’esso di vetro. In fase di costruzione, dal capillare viene estratta l’aria e quindi il bulbo viene riempito con del mercurio.

Prima di essere utilizzato, il termometro viene azzerato con dei cauti ma decisi movimenti della mano verso il basso e quindi viene posto sotto le ascelle del paziente. IL mercurio a contatto con il corpo umano si riscalda e sale all’ interno del capillare.

La temperatura corporea viene letta osservando dove si è fermato il mercurio rispetto alla scala graduata inserita nel termometro.

Il termometro prima di essere messo sotto l’ ascella:

clip_image002

Il termometro dopo che si è messo sotto l’ascella:

clip_image004

I TERMOMETRI A GAS

Termometro a gas: misura la temperatura attraverso la variazione di volume o di pressione di un gas contenuto all’interno di un tubo di vetro. I termometri a gas sono molto precisi e vengono usati per la taratura di altri termometri:

clip_image006

TERMOMETRO A LAMINA BIMETALLICA

Termometro a lamina bimetallica: è formato da una lamina a forma di U o di spirale, costituita da due metalli con diverso coefficiente di dilatazione (di solito ferro e rame) che vengono saldati tra di loro, uno nella parte esterna e l’altro nella parte interna della lamina. Una delle estremità della lamina è collegata ad un indice che si muove lungo una scala graduata. Quando la temperatura aumenta, la lamina si curva dalla parte del metallo meno dilatabile e la deformazione si trasmette all’indice.

clip_image007

TERMOMETRO DIGITALE

Termometro digitale: usa un sensore costituito da un termistore alimentato da una corrente elettrica. Le variazioni di temperatura provocano nel sensore variazioni di resistenza elettrica, che attraverso un circuito elettronico vengono convertite in numeri e visualizzati su uno schermo di piccole dimensioni

clip_image009

FONTI
1) Wikipedia
2)Testo elementi di fisica 2 ( Antonia Poli ,Agostino Fiorello)

I commenti sono chiusi